MARKETING DIGITALE
AVERE IL CONTROLLO DELLA LUCE NON HA PREZZO
       Chiama Luca
P.iva 02322420486
 
 

eleonora 


Ottobre2016.

E' risaputo che non piace scattare su fondo bianco, ma quando me lo chiedono mi adeguo.
Questi ritratti sono realizzati durante un lookbook.

Click to enlarge...

    





rita 


Ottobre2016.

Mille luci e una newface.

Ecco gli scatti.

Click to enlarge...

           





matilde 


Aprile2016.

Ve la ricordate Matilde?
Raramente scatto due volte con la stessa persona, ma sono convinto che Matilde possa dare molto di pi rispetto alla prima volta con cui ho scattato con lei.
Ho visto le altre foto che lei ha fatto ultimamente ed ho notato un cambiamento nelle sue pose, naturalmente in meglio.
Non sono nessuno per darle dei consigli, le do solo alcuni suggerimenti.
Voglio fotografarla quando non se ne accorge, senza nessuno schema o esempio da seguire.
Matilde soft, delicata e silenziosa.
La location scelta il mare d'inverno, anche se ormai la temperatura ed il sole sono quasi estivi. So che avr problemi di troppa luce, troppi riflessi, ma devo rischiare.
La giornata bellissima, con un cielo bluissimo e delle nuvole bianche stirate dal vento.
Contrariamente ai miei gusti utilizzo molto l'obiettivo corto. Ne andr a scapito dei primi piani, ma un cielo cos non lo ritrover mai pi, quindi la scelta abbastanza obbligata.
Avevo ragione, Matilde splendida e solo io sono l'artefice della buona riuscita.
Con noi c' la simpaticissima amica di Matilde, soprannominata per l'occasione 'Toscani', Oliviero Toscani! Mi da un supporto preziosissimo per distrarre la modella, ma anche per farmi un po' di ombra preziosa.
Finiti gli scatti e dopo aver mangiato ci buttiamo sulla spiaggia in conversazioni tranquille e pacate con il sottofondo musicale del mare che accarezza la spiaggia.
Matilde soft, delicata e silenziosa.
In pratica parliamo solo io e Toscani, ma va benissimo cos.
Ecco gli scatti.

Click to enlarge...

           





monica 


Marzo2016.

Ancora una sessione di scatti in questo mese e ancora una ragazza il cui nome inizia con la "M".
Ancora una volta una location non facile da utilizzare.
Ancora una volta inizio con l'intenzione di fare dei campi larghi e quasi subito mi ritrovo a far ritratti e consolare un cavallo spaventato dalla luce del mio flash.
La location il parco di San Rossore di Pisa. Un posto che, a conoscerlo, offre innumerevoli opportunit di scatto.
Purtroppo io c'ero stato un paio di volte, ma mai a scattare. Quindi ho letteralmente improvvisato (come sempre)!!!
Lei si chiama Monica, si appena laureata e lo si capisce da come parla e da quello che dice.
Ha gi fatto molte fotografie con fotografi molto bravi e come al solito sar una sfida persa in partenza, soprattutto con un certo Dadox. Grrrrrr... :-)

Click to enlarge...

            





matilde 


Marzo2016.

La solita giornata fredda e ventosa. Stavolta mi sono infilato in una location molto difficoltosa. Ambienti in ombra con una luce pazzesca all'esterno. Ore 14:30 del pomeriggio.
Peggio di cos non potevo scegliere. Naturalmente Matilde non la conosco affatto. Non ci ho mai scattato. Insomma se volevo qualcosa di difficile, l'ho trovato.
Ecco gli scatti.

Click to enlarge...

          





marica 


Marzo2016.

Click to enlarge...

          





lauracaponi 


Febbraio2016.

LAURA CAPONI soft couture AI 16-17
Model: Francesca Galeotti

Click to enlarge...

              





PITTI89 


Gennaio2016.

Pittiuomo 89

Click to enlarge...

                





CAMILLE 


Novembre2015.

Camille - danseuse ovvero ballerina.
Non ho mai scattato con una ballerina di danza classica. Ancor prima che sia pronto con diaframmi e tempi di esposizione, lei gi in movimento. Si muove con una leggerezza indescrivibile, ha il controllo di tutto il suo corpo.
Inizio a scattare, sperando di catturarla nei momenti giusti, ma non lo so; non sono convinto di fare un buon lavoro.
Lei magra sottile e leggera e quando si muove non la si sente neanche quando indossa i tacchi. Camille francese, parla bene l'italiano, ma a volte sono io che non mi faccio capire con il mio accento toscano.
Finiamo con gli scatti in abito da danza e iniziamo con un abito lungo nero. Adesso sono molto pi a mio agio, posso guidare io la scena e cimentarmi in quello che mi riesce meglio.
Lei non ha mai fatto fotografie, ma si vede benissimo che sa stare davanti al pubblico e anche davanti all'obiettivo,
Come tutte non si piace, ma ormai le conosco, lo dicono a posta per sentirsi dire che sono belle.
La location una strutta moderna e bellissima, offre vari scenari ma soprattutto lo sfondo con la citt di Firenze. Sembra una tela dipinta nel rinascimento.
Camille dolcissima.

Click to enlarge...

           





GIULIA N 


Novembre2015.

Lei si chiama Giulia. Mi ha chiesto l'amicizia su facebook, e mi ha subito incuriosito. Non abita lontano dalle mie zone ed ha delle foto bellissime; Giulia bellissima, non occorre dirlo.
Ormai si sa, che mi piacciono le sfide, altrimenti non sarei arrivato fin qui.
Le scrivo; al massimo non mi risponder, come hanno fatto altre.
-"Ciao Giulia, ti andrebbe di scattare con me?" -"Si, ci possiamo accordare". Quasi non ci credo e continua il dialogo.
Trovo un posto che mi piace tantissimo; un'area industriale moderna, realizzata da pochissimo, fortunatamente di una persona che conosco.
Ok, abbiamo tutto: il posto, la modella e un sabato pomeriggio, l'unica pecca che una giornata di Novembre con un grecale teso.
Giulia, arriva all'appuntamento puntuale, anzi in anticipo. Un ottimo inizio. Due chiacchere e si inizia a scattare.
Fa freddo, fa freddissimo e si vede sulla sua faccia. Facciamo qualche scatto all'interno, riscaldandoci un po', ma poi decidiamo di non continuare la sessione.
Peccato, ma spero che non finisca qui. :-)

Click to enlarge...

                





FOTOMISTE 


Ottobre2015.

Vi propongo un po' di scatti misti fatti in questi mesi.

Click to enlarge...

         





GIULIA #2 


Maggio2015.

E' un mese che non faccio foto; il motivo che da una parte sto cercando qualcosa di particolare, dall'altra vedo tantissime fotografie banali e altrettante fotografie bellissime, irraggiungibili per me.

Giulia... ve la ricordate?
Avevo scattato con lei lo scorso marzo e avevo scritto "faremo ancora foto".
E' lei che mi chiede di riscattare. Quasi non ci credo, perch sta facendo tantissime foto con fotografi di tutto rispetto.
Le propongo un set banalissimo: mare e tramonto.
Se per alcuni aspetti il set banale e strausato, per altri non affatto semplice fare foto in quelle condizioni.
Si sa che a me piacciono le sfide, ed ogni volta ne cerco una pi grande.

Mare vuol dire spiaggia; la troviamo e aspettiamo che il sole cali. Ho in mente di fotografare nei dieci secondi prima che il sole sparisca.
Per questo set voglio usare il grandangolo, ma come vedrete non tradir il 70-200mm.
Iniziamo a scattare in attesa del momento magico.

Giulia fantastica come sempre, elegante con qualsiasi cosa addosso, anche un leggerissimo velo turchese. Sa come muoversi.
Scattiamo... il momento magico arriva e presto si fa buio.
Finiamo la serata con altri scatti su una parete di legno.
E' buio, e sono stanco. A vedere dal display della Canon, siamo soddisfatti, ma si sa che poi su un monitor di computer si vedranno tutti i difetti. :-)
La serata finisce davanti ad una meritata frittura di pesce.

In questo set mi ha aiutato il mio assitente di 10 anni. Se non smetto di dirgli tutti i segreti, fra poco far foto molto pi belle delle mie.

Ancora una volta vorrei dire: Giulia, non finisce qui!
Ho altre idee per lei, ma ci sar bisogno di uno sponsor. :-)

Click to enlarge...

              





GIULIA 


Marzo2015.

Ho conosciuto Giulia un po' di tempo fa; le avevo proposto di fare un po' di foto insieme.
Per un motivo o per un altro non eravamo mai riusciti a trovare del tempo libero e un luogo adatto a lei.
Si certo, adatto a lei, perch Giulia ha delle caratteristiche che non possono essere lasciate al caso; la sua faccia, i suoi capelli, il suo fisico hanno bisogno di essere valorizzati al massimo.
In altre parole, la mia idea era di non fare le solite foto, ma di cercare per lei qualcosa di pi raffinato.
Un po' di giorni fa, mi scrive e mi propone una location vicina a Firenze. E' una villa con un ampio giardino e molto verde.
L'idea del giardino e della luce del sole mi spaventa un po'. In realt mi sento molto pi sicuro quando uso i miei flash e li controllo, piuttosto che utilizzare il sole e non potergli far fare quello che voglio io.
Vedo alcune fotografie della villa e noto un porticato, dove luce, ombra e prospettive si intrecciano, e l'idea inizia a piacermi.

Il trucco curato nei minimi particolari da una professionista che oltre che essere bravissima anche molto bella. Non potrei chiedere una situazione migliore. Ecco la sua pagina: [LINK]

Si iniza a scattare su una scala di cemento.
Giulia come la immaginavo: tranquilla, pacata, semplice e con lei non possibile sbagliare.
Scorrono le parole, ma quasi sottovoce per non disturbare l'atmosfera.
Scattiamo e ci spostiamo, ci spostiamo e cambiamo gli abiti; il risultato non cambia. Ovunque tu la metta, Giulia ci sa stare!
Torno a casa, sicuro del risultato. Non abbiamo fatto molti scatti, ma basteranno. Ne sono pi che convinto.
La post produzione minima. In un pomeriggio ho gi pronti tutti gli scatti che ho scelto. Qui ne riporto un'ulteriore selezione.

Naturalmente Giulia ha una sua pagina, eccola: [LINK]

Non finisce qui, Giulia; faremo ancora foto!

Click to enlarge...

                   





SPOSE2015 

      





MARINA 


Febbraio2015.

Anche questo set stato preparato molto in fretta.
Marina ha bisogno di nuove foto, e vuole qualcosa di molto soft, luce calda, musica soffusa e tanta passione.
Gli abiti sono al minimo indispensabile, cos come la micro mansarda che abbiamo trovato per l'occasione.
Ho problemi con i flash che mi rimbalzano da ogni parte, creando ombre fastidiose;
ho problemi con lo spazio, perch il mio 70-200mm troppo lungo.
Ho utilizzato anche il 16-35mm, tenendo il fascio della luce molto stretta e creando qualcosa di interessante.
La resa di questa lente Ú stupenda. Naturalmente distorce l'immagine e va usata con cautela.
Lei Ú bella ed il risultato non tarda ad arrivare.

                    





GRETA 


Febbraio2015.



In una fredda domenica d'inverno... Sono scatti di preparazione ad alcuni progetti che ho con Greta.
Greta Ú bellissima.

DATI TECNICI:
Gli scatti sono in JPG, con la Canon 6D e il 70-200. Un flash triggherato completa l'attrezzatura.

              





ANNACQUATA 


"Pronto Luca? Quando possiamo fare un po' di scatti?"
Ummmm... che ne dici di venerdi' prossimo dopo le 19?
Si, perfetto.
Che ne dici di una piscina e un paio di costumi?
Fantastico!

Questo shooting Ú iniziato così.
Pochi altri dettagli, se non l'ora e il posto di ritrovo.
Arriviamo nel luogo stabilito; il sole Ú già basso e non riscalda più. La giornata Ú freschina, tira vento ed io volevo il buio per giocare un po' con le luci ed i riflessi.
L'acqua della piscina, a dire di Anna, Ú gelida.
VabbÚ... pazienza. Vuoi fare la modella? Entra in acqua e non ti lamentare più di tanto. :-)
Mi rendo conto che gli scatti che avevo in mente, non li potremo fare, perchÚ Ú veramente troppo freddo. Lei non Ú rilassata come dovrebbe, e trema. C'Ú ancora troppa luce, ma iniziamo a scattare.
I miei piani sono un po' cambiati ed improvvisiamo.
Passa un'ora e la luce inizia a diminuire, ma Ú ancora troppa.
Avrei voluto il buio, o quasi.
Anna non ce la fa più, trema e batte i denti; siamo costretti ad finire qui.

Gli aspetti tecnici sono più o meno sempre gli stessi. Canon 6D, 70-200 e un paio di flash. Non ho usato ombrelli o modificatori perchÚ tirava vento ed avrei rischiato la caduta dei flash.

Ecco gli scatti.

               





PERAGNOLI SCAR 


Campagna pubblicitaria concessionaria Volvo per la Toscana.

    





ONESHOOT 


Ho deciso di fare questa sezione in cui inserire tutti gli scatti singoli che faccio; mi riferisco agli scatti non pianificati. ONESHOOT appunto!

   





RETOUCH...E' tutto vero! 


Esercizi di stile...

    





CHIARA 



Chiara l'ho conosciuta ad uno dei Pitti Uomo. Aveva una strana pettinatura, era visibilmente contrariata ad essere fotografata, anche se una vocina che sentivo forte diceva: "scatta scatta che mi piace da morire".
Quando le feci vedere un paio di foto, mi minacciò con tutte le sue forze per non farmele pubblicare. Il motivo era proprio quella pettinatura che non le piaceva. Eppure Chiara era bella e non potevo dimenticarla.
Ho lasciato passare un po' tempo e le ho proposto uno shooting. Per lei ci voleva una loction non bella, di più. Trovata la location, trovato il giorno adatto ad entrambi, si va.

Chiara non è solo bella, Chiara è la regina di un blog Chiara non è solo la ragazza della porta accanto, lei sa come si affronta un'obiettivo, lei sa cosa vuole dagli scatti...

Ecco le foto.






ANNA 

Ho conosciuto Anna 10 minuti prima di iniziare a scattare, e questo non andrebbe mai fatto, sia per il fotografo che per la modella.
Purtroppo non si poteva fare diversamente; avevamo deciso tramite messaggi acconciatura, trucco, abiti e location.
Si inizia a scattare con la consapevole freddezza di entrambi.
Anna è giovane, sembra insicura, ma ben presto riesce esternare il suo vero carattere.
Si inizia a fare sul serio e gli scatti che piacciono a me, arrivano. Non avevo dubbi!!!!
La location è stupenda, ed è a nostra completa disposizione. Non è facile interpretarla al meglio per delle foto, ma cerchiamo i fare il possibile.

Per questo shooting ho un assistente in erba che cresce bene e che ha fatto tutto il backstage. Si chiama Francesco e qualche volta ve lo presenterò.

Note tecniche: 70-200 e 16-35. Flash 540EXII sparato su un ombrello riflettente e pilotato tramite trigger, oltre ad una luce di riempimento fornita da una lampada flash slave.

Sono sicuro che scatteremo ancora...
Ecco le foto.



SOFIA 


Aprile2015.

Sofia e la campagna Toscana!
Foto in esterno con mille complicazioni date dal sole e dal vento.

                  





SARA 


Febbraio2015.

Sara mi ha cercato perchè ha visto una mia foto fatta ad una sua amica incontrata all'ultimo Pitti Uomo.
Da subito dice che le piace il mio stile, e aggiunge che lei non potrebbe mai e poi mai mettersi in posa davanti ad un obiettivo; soprattutto se fosse un uomo a farle le foto.
Mi prendo cura di questo "caso" e cerco di capire perchè mi stia dicendo ciò.
Mi fa vedere un paio di foto che le ha fatto una sua amica fotografa (donna); sono belle, molto belle e lei ha l'espressione giusta che ogni fotografo cerca nella propria modella.
Lei continua a dire che è molto timida e che le sue gambe sono corte, cicciotte, rotondotte e altre cose che non ripeto;
io sono sempre più dell'idea che non sia vero.
Naturalmente so che bluffa clamorosamente, ed io da buon giocatore di poker accetto la sfida e decido di vedere le sue carte.
Ormai sono intrappolato nella sua rete, come un insetto.
Questo "caso" mi attrae e mi sono "fatto persuaso" che non sia come dice lei.
Per metterla a suo agio, le dico che deciderà lei il posto, i vestiti ed il trucco. Io mi limiterò a darle dei consigli che potrà rifiutare.

Arriva il giorno delle foto; Sara dice di essere tranquilla.
Si va nel posto stabilito, una casa molto bellina in un posto molto sperduto, con un piccolo particolare: c'è molto freddo.
Faccio in modo di scattare appiccicato ad un termosifone, ma la povera Sara, ha freddo. Ha molto freddo.
Nonostante questo, si impegna e cerca di resistere fino all'impossibile, fino a che quasi non si sente male.
In effetti la sua timidezza traspare, ma lo trovo normale. In fin dei conti non mi aveva mai visto e non sapeva minimamente chi fossi. E' anche troppo brava a mascherarla.
Purtroppo non abbiamo scattato molto, perchè siamo dovuti risalire in auto con il riscaldamento al massimo. :-)

Aveva ragione lei?
Avevo ragione io?

DATI TECNICI:
Gli scatti sono in JPG, con la Canon 6D e il 70-200. Un paio di flash triggherati completano l'attrezzatura.

              





PITTIUOMO87 


Gennaio2015.

                       





LIGHTS FOR WEDDING... 



MUA e HS: Sandra Bucalossi
Models: Anna, Giulia e Greta
Location: Ristorante Il Tegolo - Cerreto Guidi (FI)
Abiti: Le spose di Mori

Ecco le foto.






VOGUE UNISEX 

Vogue Unisex è un salone di bellezza a Empoli. Sandra Bucalossi e il suo staff hanno deciso di fare un regalo ad alcune delle loro clienti, realizzando trucco e acconciatura.
L'aspetto tecnico delle fotografie vede l'impiego del 70-200 e del 16-35. E' stato usato il flash 540EXII sparato su un ombrello riflettente e pilotato tramite trigger, oltre ad una luce di riempimento fornita da una lampada flash slave.
Esiste anche il backstage, realizzato con la fida gopro.
Ecco le foto.






UNA SERA A CASA DI NANCY 

Suona il telefono: "Pronto, sono Nancy... che me lo fai un book?"
E' iniziato tutto cosi`, quasi per caso o per gioco. "Certo, troviamo un bel posto, e si fa!". "La casa dei miei è perfetta".
Ho conosciuto Nancy un po' di tempo fa. Facemmo alcuni scatti di riscaldamento (si, perchè faceva veramente freddo quel giorno) con un trucco particolare, un po' vistoso ed eccentrico.
Questa volta volevo di piu`. Puntiamo tutto sulla bocca, poco sugli occhi. Voglio una bocca scurissima, quasi nera.
L'atmosfera e` di quelle rilassanti, musica tranquilla, luci soft e tutto il tempo che vogliamo.
Si parla, si scatta... si parla, si scatta, si cambia l'abito.
L'unico problema che abbiamo e` il dove mettere i piedi. La mamma di Nancy ha riempito quella casa all'inverosimile. Mille bottigline da collezione di liquori, mille padelle di rame, mille aggeggi e aggeggini... insomma neanche la polvere trova posto in quella casa, figuriamoci noi.
(Prima di iniziare ho cercato le eventuali finestre per la fuga, in caso si rompesse qualcosa)

Tra un scatto e l'altro si fa tardi, siamo stanchi e affamati. La mamma di Nancy aveva gia` preparato una cena toscana, di quelle che vorresti trovare ad ogni ristorante e per finire una crostata di fichi fichissima. Adesso siamo stanchi e con la pancia piena.

Note tecniche: tutte le foto sono fatte con il 70-200. Il flash e` off-camera. Alla fine non abbiamo rotto niente e neanche incendiato la casa.

Ringrazio il mio babbo che mi sostiene e mi invoglia sempre ad ottenere di più.
Ecco le foto.






VIRGINIA 

La serata è di quelle calde. A Firenze c'è la seconda edizione della VFNO (per i non addetti VOGUE FASHION NIGHT OUT), e quale miglior occasione per fare degli streetshoot con degli abiti un po' eccentrici?
Firenze pullula di gente, gente che cammina, gente che ride, gente che sgrana gli occhi nel vedere tutte le vetrine allestite per l'occasione.
L'appuntamento con Virginia è per le 21,30 in via de' Tornabuoni, proprio sotto casa sua.
Per la prima volta, tradisco il fido 70-200 e inizio con il 16-35. D'altro canto per il lavoro che dobbiamo fare non è pensabile farlo con l'ottica lunga. Il flash è d'obbligo e non posso che metterlo sulla slitta. Lo gestirò a mano.
L'idea è di camminare per una delle vie più famose del mondo scattando alla rinfusa in mezzo alla gente.
Quando Virginia si presenta, la si nota subito. Impossibile sbagliarsi. L'abito che ha scelto non passa inosservato. Due parole e si inizia. Non avevo mai scattato con lei (tranne 2 foto molto tempo fa) ma soprattutto sapevo di essere sotto gli occhi criticissimi di suo padre, che non avrebbe esitato un attimo a stroncarmi tutto il lavoro :-)
La gente si ferma a guardarci mentre percorriamo via de' Tornabuoni, in qualche maniera capisce che non siamo lì come turisti, ma stiamo facendo qualcosa di diverso. Ci lasciano passare e quei pochi che si ritrovano in mezzo, quasi scusandosi, si allontanano.
Iniziamo a divertirci e ad essere più tranquilli. Virginia sale in casa per un rapido cambio di abito e si ripresenta in abito nero lungo, che con i suoi capelli biondi fa la sua figura.
Finiamo la serata sul ponte di Santa Trinita con il 70-200; I love it!

ps: il padre ha dato un po' di mi piace alle foto e ne ha condivise qualcuna. Sicuramente l'ha fatto per amore verso la figlia, ma... poteva andare molto peggio!!!
Firenze è stata fantastica come sempre.
Ecco alcune foto.






MARTINA 

Quando vidi Martina in qualche fotografia rimasi flashato (ahahah) dai suoi occhi e dalle sue lunghe ciglia. Mi è sempre piaciuto fotografare in primissimo piano gli occhi; i suoi mi sembrarono perfetti.
Le ho proposto di fare qualche scatto; ho in mente un trucco particolare per lei, prossimamente lo vedrete. Prima però volevo scattare un pò sia per conoscerla e rompere il ghiaccio sia per arrivare alle foto che ho in mente sapendo già come e dove "colpire".
Martina è tutto e il contrario di tutto. Sembra ingenua ma sa esattamente quello che vuole, sembra sicura di se ma non sa camminare con il tacco 20.
L'unica cosa certa di lei è che è sempre in ritardo. (grrrrr)
Iniziamo il tardo pomeriggio, fa caldo. Tra una chiacchera e l'altra, una storta di caviglia e l'altra si scatta.
Non sono completamente soddisfatto ancora. Martina è tesa e non riesce ad essere lei. Cambiamo luogo, cambiamo abiti, cambiamo scarpe. Si fa sempre più buio e a questo punto è obbligatorio usare il flash. Mi piace il flash. Ancora qualche click e finalmente riesco a fare qualcosa di interessante. Ci spostiamo ancora, troviamo un muro di recinzione rosso che ci piace e ci fermiamo.
E' buio, molto buio e non ci sono luci. Io vedo a mala pena Martina e scatto quasi a caso. Sembra di essere in studio con fondale nero.
Facciamo anche qualche immagine in perfetto stile CSI (toscana), che poi scarto senza pensarci 2 volte.
Ok per oggi può bastare, è tardi e siamo stanchi. Il test è concluso.
Saliamo in macchina per rivedere le foto e poi pizza e cocacola.
Ecco le foto.






LUDMILLA #2 

Lei è dolce sensuale elegante riservata e maledettamente puntuale. Ogni volta che scatto con lei è un divertimento una soddisfazione.
La giornata è molto ventosa, si scatta poco prima del tramonto. Sebbene sia agosto, il vento è fresco, ma Ludmilla sa come riscaldare le immagini. Ludmilla si trova a suo agio nella natura.
Le sue immagini parlano da sole. Sono sicuro che scatteremo ancora. :-)






LUDMILLA 

Firenze è una città dalle 1000 risorse. Ogni angolo è buono per uno scatto, soprattuto se l'inquadratura prevede un soggetto come lei.






FEDERICAeALICE 





ELECTRIC CECILIA 





RITRATTI 





VINTAGE 





INTERNI 







LUCA E' NATO E VIVE A EMPOLI (FIRENZE).
HA SEGUITO IL CORSO UNIVERSITARIO D'INFORMATICA A SIENA APPASSIONANDOSI SEMPRE PIU' AL MONDO DIGITALE.   
LA PASSIONE PER LA FOTOGRAFIA E' STATA ENFATIZZATA CON L'AVVENTO DEL DIGITALE E DEI PROGRAMMI DI FOTORITOCCO.
SI OCCUPA DI MARKETING DIGITALE, OVVERO TUTTO QUELLO CHE E' COMUNICAZIONE; DALLA FOTOGRAFIA AL PRODOTTO FINITO (CARTA STAMPATA O WEBSITE).
LA SUA SPECIALIZZAZIONE NELLE TECNICHE SEO, COMPLETANO IL PROFILO LAVORATIVO, FORNENDO UN PRODOTTO COMPLETO E FUNZIONALE.
 



































































































fotografo foto fotografia empoli firenze Pitti Immagine moda book modelle eventi inaugurazioni marketing digitale website comunicazione